Etimologia di un BastArdo

Il nickname, o pseudonimo, è ormai una necessità per tutti.

C’è chi lo sceglie a caso, chi si ispira ai suoi idoli, chi lo cambia spesso, chi si diverte ad averne più di uno.
C’è chi usa il proprio nome “perché ci tiene” e chi no, “perché preferisce non farsi riconoscere”.

Personalmente, preferisco restare anonimo ma riconoscibile nel contesto virtuale. Per questo motivo, il mio nickname nasce tutt’altro che a caso.

L’etimologia di BastArdo è molto complessa e affonda le sue radici nella mia infanzia, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Vi ricordate Totò in “Siamo uomini o caporali”? Ecco, anch’io, come lui, “l’umanità l’ho divisa in due categorie di persone: uomini e bastardi. La categoria degli uomini è la maggioranza, quella dei bastardi, per fortuna, è la minoranza”.

Ovviamente, io faccio parte della prima categoria e, come Totò, da sempre subisco ingiustizie e vessazioni da parte dei bastardi.
Perché i bastardi sono dappertutto: fra gli amici, sul lavoro, per strada e anche in famiglia.

Bastardo, è quello che ti picchia a scuola e, contemporaneamente, si mette con la tua amica del cuore che, puntualmente, ti abbandonerà per amor suo (bastarda).

Bastarda è tua madre, che per tutta la vita ha pensato solo a se stessa e ora vorrebbe le attenzioni e l’affetto che lei non ti ha mai dato.

Bastardo è il compagno/fratello di naja al quale chiedi di farti da testimone. Ma lui il giorno del tuo matrimonio non verrà.

Bastarda è tua moglie, che pretende che tu torni ad amarla di quell’amore che lei non ti ha mai dato e mai ti darà.

Bastarda è la tua stessa vita, che non ti da niente e si prende tutto. Come se non bastasse già la morte…

Bastarda è la morte che… come se non bastasse già la vita… viene quando meno te l’aspetti, presentandoti il conto da pagare.

Bastardo sei anche tu, che ti piangi addosso fingendo un’innocenza che… credimi… non hai.

Forse mi sono sbagliato, forse non esistono categorie, forse siamo tutti un po’ uomini e un po’ bastardi.

Forse, questo nick un po’ me lo merito.

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

5 Responses to Etimologia di un BastArdo

  1. Barracuda says:

    Impossibile fare categorie per un semplice motivo… siamo racchiusi in un unico contenitore che chiamano VITA che, come già hai detto tu, è BASTARDA e ci impone spesso, se non lo si è, di diventarlo. Un bacio bel bastardo!

  2. Barbara says:

    Che dire… mi dispiace se nella tua vita hai incontrato persone davvero così orribili. Io alla parola Bastardo da sempre associo l’idea bellissima di “non appartenente ad una razza precisa, ma miscuglio di razze che ti rendono perfetto nella tua imperfezione… un essere unico, irripetibile, speciale…”
    Spero tu possa essere un po’ più fortunato ed incontrare anche persone che l’affetto lo danno senza chiederlo in cambio con gli interessi, che rispettano la parola data, che rispettano i sentimenti altrui, perché la VITA è bastarda semplicemente perché è imperfetta, unica, irripetibile…
    Ciao

  3. donvuorri says:

    Che dire mi rivedo in molte delle cose da te scritte, vittime e carnefici non lo siamo tutti? Quindi potrei togliere il tuo Nick e sostituirlo con il mio e fare mio il tuo post. Non tutti i bastardi vengono per nuocere. Un saluto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s