Buffo il destino…

Buffo il destino…
imprevedibile, crudele.

Buffo il destino…
come un bambino, agisce senza preoccuparsi delle conseguenze, fa quello che deve con innocenza e inconsapevolezza, con candore e crudeltà.

Buffo il destino…
come quella sera… una come tante… quando eravamo ancora una famiglia felice.
Una famiglia nata da un matrimonio prematuro, ma per nostra scelta; con due figli avuti troppo in fretta, ma per nostra scelta; abitudinari e pantofolai, ma per nostra scelta.

Buffo il destino…
che quella sera… una come tante… mi fece ascoltare quella canzone.
Quella canzone era poesia. Rimasi rapito da quelle parole che sentivo anche mie.
Non vinse, arrivò ultima.
Fu un’ingiustizia, era poesia.

Una sera come tante…

Buffo il destino…

Loro poi “spaccarono” veramente.
Lo dicevo io che era poesia.

Buffo il destino…
che prende tre anime e le scaraventa in un cespuglio di rose, tra gioie e tormenti; tra fiori che inebriano i sensi e spine che graffiano il cuore.

Buffo il destino…
che ci ha legati insieme col filo spinato, stretti al punto che nessuno di noi tre potrà fuggire, senza infliggere sofferenza agli altri due.

Buffo il destino…
e ancor più buffo è che lo creiamo noi… Noi, vittime e artefici della nostra vita.

Buffa la vita…

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

1 Response to Buffo il destino…

  1. Rita says:

    Ogni volta che ti leggo, crei la magia nel cuore e la curiosità di proseguire così, naturalmente e velocemente, perché le parole hanno una gran voglia di essere gustate e assaporate…
    Grazie!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s